Che cosa sono i barbiturici?
Gennaio 4, 2019
Pentobarbital versus Fenobarbital
Gennaio 4, 2019

Suicidio assistito ed eutanasia

La morte è la cosa più spaventosa al mondo. Non è forse vero? La maggior parte della gente ha paura di come morirà: per vecchiaia, incidente o malattia? Nessuno può saperlo. Il suicidio medico assistito e l’eutanasia sono due sistemi per morire. Tuttavia, prima di scendere nei dettagli, cerchiamo di capire di che cosa si tratta.
L’eutanasia consiste nel porre fine deliberatamente alla vita di malati terminali o gravemente sofferenti. Il dolore potrebbe essere la conseguenza di malattie croniche o incidenti che cambiano irrimediabilmente la qualità di vita del paziente. Può essere chiamata anche suicidio medico assistito. La definizione che spicca maggiormente è “accelerazione deliberata del decesso di un paziente gravemente malato con l’aiuto di un parente, un medico o un’altra persona”.
La normativa sull’eutanasia varia da una nazione all’altra.

Dov’è legale l’eutanasia

Fino a questo momento, l’eutanasia è stata dichiarata legale in Olanda, Canada, Colombia, Belgio e Lussemburgo. Il suicidio assistito è legale in Germania, Svizzera, Giappone e in alcuni Stati degli USA come California, Montana, Colorado, Oregon, Vermont e Washington DC. Inoltre, la Corea del Sud sta valutando la legalizzazione dell’eutanasia, sia attiva che passiva, da febbraio del 2018.

Morte assistita con il Nembutal

  • Morte volontaria assistita – il paziente deve dare il proprio consenso alla morte assistita. È legale in nazioni come Olanda, Oregon, Washington, Lussemburgo e Belgio.
  • Morte involontaria assistita– senza il consenso del paziente. Un’altra persona, come un familiare, prende la decisione al posto del paziente, che non è in grado di farlo

Procedure di morte assistita


Eutanasia passiva – consiste nell’interruzione d’interventi o cure dirette a tenere in vita il paziente. Tuttavia, questa definizione è incompleta. Per esempio, se un medico somministra antidolorifici potenti che potrebbero provocare danni gravi al paziente, per alcuni potrebbe trattarsi di eutanasia passiva, mentre per altri no.
Eutanasia attiva – consiste nell’uso di farmaci letali come il Nembutal per accelerare o procurare il decesso del paziente. Quest’ultima procedura può essere eseguita dal medico o dal paziente stesso. L’eutanasia attiva è molto più controversa rispetto a quella passiva.

La morte assistita è dolorosa?

Dipende dal modo in cui avviene. La maggior parte la esegue con farmaci come il Nembutal, che agisce attaccando il sistema nervoso centrale. Questo sistema è perlopiù indolore. Gli altri metodi come l’interruzione dei supporti vitali senza la somministrazione di farmaci rendono il passaggio più doloroso. Tuttavia, è importante sottolineare che nessuna morte è indolore al 100%.

Eutanasia con il Nembutal

Se leggi alcuni articoli sulla morte assistita, probabilmente ti imbatterai nel termine Nembutal, uno dei barbiturici più famosi usati per suicidarsi. Il Nembutal agisce rallentando l’attività del cervello e del sistema nervoso centrale.

Altri usi comuni del Nembutal

  • Farmaco ad azione rapida impiegato per l’insonnia e le convulsioni
  • Pre-anestetico in caso d’intervento chirurgic

Si possono utilizzare i barbiturici per l’eutanasia?

Sì. In realtà sono i farmaci più comuni utilizzati per l’eutanasia. Sono un gruppo di medicinali comunemente noti come sedativo-ipnotici. Dopo aver assunto una pillola di barbiturico, subentra la sonnolenza e l’ansia si riduce. Possono anche ridurre gli effetti dell’astinenza da altre droghe o dall’alcol. Per praticare l’eutanasia è sufficiente un sovradosaggio di Nembutal. Nella maggior parte delle nazioni l’uso dei barbiturici è considerato illegale, pertanto la vendita, l’acquisto e l’uso comporta pene come l’arresto e il pagamento di multe salate. Per questo motivo, non sono disponibili sul mercato.

Forme di barbiturici

Generalmente, troverai i barbiturici sotto forma di compresse o capsule. Tuttavia, i consumatori spesso le disciolgono in acqua dopo averle ridotte in polvere per formare una soluzione iniettabile. L’assunzione per via orale è preferibile rispetto a quella per via endovenosa, perché il suo meccanismo d’azione è abbastanza rapido, pur non comportando gli stessi rischi. La somministrazione per via endovenosa è più rischiosa, perché se l’ago non viene inserito correttamente nella vena, potrebbe rendersi necessaria l’amputazione dell’arto coinvolto per evitare la setticemia.

Dove acquistare legalmente i barbiturici

In passato le multinazionali farmaceutiche dei paesi sviluppati avevano la licenza per produrre i barbiturici. Tuttavia, la situazione è cambiata e la produzione dei barbiturici, rimpiazzati da farmaci ansiolitici con effetti collaterali minori, si è drasticamente ridotta. Negli USA ogni anno si producono trecento tonnellate di barbiturici, ma è necessaria la prescrizione medica per acquistarli.

Come possiamo aiutarti a compiere l’eutanasia e il suicidio assistito?

Il nostro è uno store leader nella vendita di barbiturici. Siamo fermamente convinti che ognuno abbia il diritto di morire dignitosamente e di scegliere come morire, ecco perché siamo a favore dell’eutanasia. Sosteniamo la morte indolore e serena. Per questo motivo vendiamo i barbiturici e altri farmaci affini che ti aiuteranno a toglierti la vita con dignità. Puoi fare affidamento sui nostri prodotti per suicidarti con tranquillità.
Anche i nostri prezzi sono accessibili. Consegniamo i barbiturici con discrezione in tutte le nazioni del mondo, pertanto puoi ordinarlo oggi stesso e noi te lo spediremo. A differenza di altri venditori on line, non scendiamo a compromessi con la qualità. Tutto ciò che vendiamo è puro al 99,9%, e ciò ci ha aiutato ad avere successo. Gli altri negozi possono solo sognare di raggiungere il nostro livello per quanto riguarda la velocità delle consegne, i prezzi accessibili e la qualità dei prodotti. Di noi puoi fidarti ciecamente se vuoi toglierti la vita. Il nostro team di esperti di assisterà durante tutta l’operazione, affinché abbia successo.
Contattaci oggi stesso per saperne di più.